Musei

museo

Museo della Rocca   

La Rocca è un edificio storico di origini duecentesche che nasce come fortificazione militare, per trasformarsi nel '500  in residenza signorile dei Malvezzi-Campeggi. La visita si articola tra i dipinti e gli arredi delle camere e del salone al piano nobile, il pozzo a rasoio, le cucine, le prigioni, le torri, i camminamenti di guardia ed il cortile a doppio loggiato, con arredi di epoche diverse comprese tra il 1400 e il 1800. Il museo si compone di diversi nuclei storici e artistici, dipinti e arredi in prevalenza del XVII secolo, raccolte di armi, di arte moderna, e di materiali della civiltà contadina. All'arredo seicentesco dell'edificio richiamano alcuni notevoli ritratti di personaggi della famiglia Malvezzi, eseguiti da Pier Francesco Cittadini e Felice Torelli, un San Girolamo del Tiarini e un arazzo di manifattura fiamminga. Intatto il mobilio della stanza che ospitò Pio VII.

 

pinacotecaPinacoteca del Muro dipinto.  

All'interno della Rocca espone una selezione di bozzetti preparatori e strappi legati alla Biennale del Muro Dipinto e la donazione "Norma Mascellani" con 22 opere donate dall'artista bolognese, sono inoltre conservati alcuni dipinti murari “strappati” perchè considerati ad alto rischio di danneggiamento, eseguiti da Riccardo Licata, Bruno Saetti, Roberto Sebastian Matta e Domenico Purificato.

 

Centro Studi e Documentazione del Muro Dipinto  “Tomaso Seragnoli”

Sono conservati più di cent'ottanta bozzetti delle opere che tanti artisti hanno realizzato sui muri della cittadina, in occasione delle varie edizioni del concorso, e gli apparati documentari e fotografici ad essi collegati;

 

Enoteca Regionale dell'Emilia Romagna

enotecaL’Enoteca regionale sorge nella Rocca Sforzesca di Dozza Imolese, che dal XIII secolo domina la vallata del Santerno. Siamo tra l’Emilia e la Romagna, sulle colline che idealmente uniscono due mondi così diversi per costumi e alimentazione. La prima Enoteca regionale è nata qui nel 1970. Successivamente, nella seconda metà degli anni ’70, l’Enoteca è stata riconosciuta, attraverso una legge regionale, quale unico ente dedicato alla promozione e valorizzazione dei vini dell’Emilia-Romagna.   Ciò che rende così interessante questo luogo anche per il turista enogastronomo è la mostra permanente di vini emiliano-romagnoli: la più completa presente in regione, con oltre 800 etichette di vini prodotti da più di 200 produttori associati. La varietà del territorio, unita alle moderne tecniche vitivinicole, garantisce la produzione di una gamma di vini molto ampia e di grande qualità.

Museo d'Arte Sacra "Don Giovanni Polo"

Centro Studi Tolkieniani

Museo della Civiltà Contadina "Branchini"

La Cantina "Bassi"